L’ultima sigaretta

Seduta sulla finestra, la prima sigaretta del mattino.
Aria fresca del mattino e il sole a baciare la schiena.
Aspiro lentamente il fumo e lo guardo salire in nuvole pigre.

Buongiorno, amore

Lo guardo. Gli occhi si fanno stretti: due fessure.
Un’altra boccata. Soffiata piano.
Non so cosa sia successo, ma è scattato qualcosa nella mia testa ed eccola lì.
Insofferenza.

Penso che sia ora che tu ti alzi, ti vesta e sparisca dalla mia vita.

Mi giro a guardare fuori.
Rimetto in bocca la sigaretta per l’ultima volta. Mi gusto quel caldo sapore per l’ultima volta.
Chiudo gli occhi e la spengo sul davanzale.

Credo che la mia collezione di uomini sia iniziata in quel momento lì.

Annunci

3 commenti

Archiviato in Fabulae

3 risposte a “L’ultima sigaretta

  1. Anononimo Veneziano

    stronza

  2. insomma…c’è chi colleziona farfalle…e…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...