Un giovane fiore

Già da adolescente ero un po’ strana. Cinica anzitempo, non ho mai sognato principi di nessun colore. Tampoco l’uomo della mia vita.

Partendo da questi presupposti a un certo punto la verginità è diventata un problema.
Che poi il problema non era tanto di sbarazzarmene, quanto di come sbarazzarmene.

Si dà troppa importanza al supposto valore della verginità, al rito di passaggio, al diventare donna.
E io che avevo deciso che erano tutte stupide gabbie della morale borghese non volevo che nessun ragazzo avesse tanta importanza.

E un giorno… ecco delle righe bianche e rosse che spuntano da un cassetto che, in teoria, avrei dovuto riordinare.
Plastica, di certo non atossica. Affusolato. Gentile il giusto.

Un manganello giocattolo. Parte di un qualche costume carnascialesco di antica memoria.

Posso dire che la mia prima volta è stata con un taiwanese…

Annunci

4 commenti

Archiviato in Scoperte

4 risposte a “Un giovane fiore

  1. collezionediuomini

    @fabio: era proprio inciso nella plastica: made in taiwan.
    inutile nascondersi dietro a un dito 😀

  2. Pingback: Palesemente inadeguato « Collezione di uomini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...