Di alberi, rumori, orgasmi e figuracce…

Stamattina mi sono svegliata presto e mi sono concessa il lusso di gironzolare per la rete a vedere che si dice.
E vagando di blog in blog sono arrivata a questa grande rivelazione:

Non è dato sapere se un albero che cade in una foresta deserta fa rumore, ma posso svelarvi che gli orgasmi solitari sono praticamente sempre silenziosi. 

che, nell’ordine, mi ha fatto sentire completamente fuori del mondo e, soprattutto, mi ha fatto tornare in mente una scena surreale di qualche tempo fa.

Correva l’anno 2000 e non avevo alcuno spirito millenaristico. Mi godevo la vita come avevo fatto l’anno prima e avrei fatto l’anno dopo.
Vivevo in una buffa casa che sembrava disegnata a misura su di me, ma che aveva un unico grande difetto: le finestre erano tutte sullo stesso lato e non si riusciva a far corrente d’aria nemmeno mettendo in moto tre ventilatori contemporaneamente.

Era maggio ed era molto caldo.
Quel caldo che ti fa lasciare le finestre socchiuse anche se e’ solo primavera e la notte sa di umidità.

Mi sveglio all’improvviso.
Non so cosa stessi sognando, ma sicuramente era un sogno piuttosto interessante perché l’orgasmo era lì, aspettava solo di essere chiamato.
La risposta è stata immediata, impetuosa, impaziente.

Tutto fuorchè silenziosa.

Indulgo a stiraccharmi un po’ e…

TOC TOC

Bussano alla finestra? Al terzo piano?
E che è? I marziani? La notte dei cristalli? Dracula?

Salto giù dal letto, mi metto addosso l’accappatoio e vado a tirar su la persiana.

Signora, ci scusi ma ci pareva di aver sentito che era in casa, non è che potrebbe lasciare le tapparelle aperte che dobbiamo dipingere?

Ridete pure perché io ho riso. 😀

Annunci

5 commenti

Archiviato in Fabulae

5 risposte a “Di alberi, rumori, orgasmi e figuracce…

  1. 😆
    inesauribile fonte di divertimento, sei.

  2. Io gli avrei imbruttito.
    Odio essere svegliato da un sogno “interessante”, son sempre curioso di vedere come va a finire.

  3. 🙂 Lascio un saluto di buon week end… E poi ti chiedo: quali erano i tuoi miti giovanili? 🙂

  4. Mafe è una vecchia amica online, e ci siamo incontrati nel meatspace un po’ di volte in questi ultimi cinque anni 🙂

    Come dice il buon Zu che la vede di persona più spesso di me, abitando come lei a Milano, le piace essere spesso un po’ Pierina.

    Ho commentato in quel post, più che altro sull’aspetto filosofico della quesione “albero” 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...