Dell’essere e del non essere

Una di quelle donne emancipate e zitelle che non negano di adorare il sesso?O un fake?O una donna che pensa di usare invece di essere usata?

 

Cisco, Cisco caro (ché Cisco non fa nulla che sia men che caro)

è curioso come tu (ma sei in buona compagnia, non temere) non riesca a leggermi serenamente, senza aver bisogno di chiudermi in una qualche forma che, in ogni caso, ha il solo colore del luogo comune.
Temi forse che le cose non siano -o cessino di essere- fino a che non le etichetti e le riponi sullo scaffale nell’ordine ossessivo-compulsivo che regna nella tua testa?

Un tempo tale Schrödinger discettava di un gatto chiuso in una scatola.
E quel gatto al contempo era vivo e morto.
E tale sarebbe rimasto, fino a che una novella Pandora non avesse aperto la scatola.

Orbene, ti faccio dono di una grande rivelazione: io sono quel gatto.

E allora sono zitella, emancipata, femminista, mamma, nonna, zia.
Vera e falsa. Manipolatrice e manipolata.
Pensante e pensata.
Usante e usata.

A te -e a chi come te- il rischio di aprire la scatola.
Ché se l’apri e il gatto è vivo, finirà con lo strapparti gli occhi.

À la prochaine, mon petit choux.

 

 

Annunci

10 commenti

Archiviato in Dediche, Lezioni

10 risposte a “Dell’essere e del non essere

  1. Insomma, chi ti vuole male viene premiato con paroline dolci, e io invece non ne ho mai… 😦

  2. collezionediuomini

    @fabio: ti ho appena preferito a Raul Bova e ancora ti lamenti?
    I N G R A T O

  3. Stage di Collezione, lesson n° XX: come mandare affanculo qualcuno, senza mai nominare il culo.

  4. Claudio

    Il paradosso del gatto.

    Ottima osservazione, brillantezza di pensiero ed esposizione invidiabili.

  5. The Chershire Cat

    ROTFL

  6. Il guaio, se ho ben capito il modello, è il pensare per categorie, che è sempre cosa fallace.

    Come quelli che dicono “le donne” o “gli omosessuali” o “gli extracomunitari” o “gli anziani” e pretendono di esprimere le loro generalizzazioni e appiccicare le loro etichette in maniera dettata essenzialmente dal pregiudizio.

    Con un racconto sul gatto di Schrodinger ho vinto una volta il BlogRodeo online, tanti mesi fa. Il tema proposto per il racconto era “Cosa pensi che ci sia qui dentro?”

    Hai trascurato di aggiungere “Io sono la Puttana e la Santa (op.cit.)” e poi la chiusa sarebbe stata perfetta 😀

  7. Di baci fabioletterarieschi ne hai quanti ne vuoi e ben lo sai… 🙂

  8. stefanospadoni

    Deliziosa…magistrale…elegante.
    Mi congratulo sinceramente e al contempo gioisco per questo tuo blog, scoperto or ora per caso e che sto divorando post dopo post.

  9. collezionediuomini

    Che dire?
    Sono estremamente onorata dei commenti a questo post.
    Non fossi io, probabilmente mi dichiarerei imbarazzata… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...