Archivi del mese: maggio 2009

Ah ecco

Sono appena entrata in ufficio.
Di corsa, come quasi tutti, come quasi ogni giorno.
Dopo un po’ che ero seduta alla scrivania, mi sono accorta di una cosa che di solito non accade. Di certo non quasi a tutti e/o quasi ogni giorno.

Sono venuta al lavoro in ciabatte.

No, non le pianelle della nonna, in vellutino verde con le passamanerie e le nappine. Ma pur sempre ciabatte. (Eccole qui, per chi fosse interessato)

Ovviamente non me ne potevo accorgere appena fuori di casa, per strada o addirittura appena arrivata al lavoro.
No, me ne sono resa conto solo quando il mio capo mi ha chiamato per ricordarmi che tra poco ci dobbiamo vedere per andare insieme a un appuntamento di lavoro da un tale che ha l’ufficio a 200 Km da qui.
E il poco cui si riferiva è dell’ordine di grandezza dei minuti, più o meno.

E tra dover scegliere se lanciare un nuovo trend e andarci in ciabatte o comprare di corsa un paio di scarpe qualsiasi, ho pensato che la scelta migliore fosse venire qui a raccontarlo.

Dopo più di un mese di silenzio, mi pare il minimo.

Annunci

12 commenti

Archiviato in Fabulae