Archivi categoria: Scoperte

AAA

Una delle certezze della mia vita è sempre stata il numero di fidanzati: cinque.
Certezza granitica.

L’altra sera ero a prendere un tot di aperitivi con degli amici, quando ex abrupto mi è stato chiesto dei miei ex.
E pensa e ripensa solo quattro riescono a bucare le coltri della mia (scarsa) memoria.

Quattro, non cinque.
Eppure non mi pare di aver dimenticato nessuno per strada.

E adesso che faccio? io non ci riesco a pensarmi con solo quattro fidanzati.
Cinque ce ne sono nella mia Gestalt e cinque devono essere.

Cercasi candidati al posto vacante.
Astenersi perditempo.

Annunci

21 commenti

Archiviato in Scoperte

Stivali

Se c’è una cosa di cui proprio non comprendo l’utilità son gli stivali.
O meglio, capisco possano servire se si va a cavallo. O a pescare.
Al più se si va a caccia di coccodrilli nelle Everglades.
Ma per il resto son sempre e solo brutti.
Rendono le gambe tozze e le tagliano a metà.
Roba che se non si è la sorella bella (quella dalle gambe lunghe) di Naomi Campbell proprio non è il caso.
Eppure le donne impazziscono per gli stivali.
Qualcuno mi sa spiegare il perché?

6 commenti

Archiviato in Scoperte

L’anaffettiva

L’anaffettiva sono io.

Sono io quella che non si lega a nessuno. Che non sente il bisogno di nessuno.
Che ha una sua strada che contempla solo se stessa.
Sono io quella che ignora. Quella che non dà attenzioni. Quella che ha sempre altro per la testa.

Veronica ha ragione: vivere con chi non sa corrispondere i propri sentimenti perché non li sa proprio provare è un inferno.
Mi è stato detto più volte, ma vederlo scritto ieri me l’ha reso più vero.

Ciò detto, non riesco a provare sensi di colpa. Ad avere rimpianti. A dispiacermi fino in fondo.
Sono fatta così, anche perché ho scelto di essere così, ché a distruggere si fa meno fatica che a costruire. Ché pensare per sé è più semplice che pensare per due.

E, in fondo, sono sempre e solo dannatamente pigra.
E faccio fatica solo quando la devo fare.
Ma per un uomo, mai.

8 commenti

Archiviato in Scoperte

Frenesia

E’ un brivido che nasce sottopelle.
Poi, e nemmeno troppo piano, cresce. Come un’onda che arriva dappertutto.

Voglia di un uomo. Ma non uno qualsiasi e nemmeno uno specifico.
Diciamo di un certo tipo d’uomo.

E guardare l’agenda per vedere se qualcuno ci somiglia. Oppure aggirarsi per la città per scorgerlo tra la folla.
E capire come sia una leonessa che si aggira per la savana di notte.
Gli occhi gialli, i sensi all’erta.
La falcata nervosa.
Odore di caccia.

Insoddisfazione di non sapere esattamente cosa si vuole. Ma di sapere benissimo cosa non si vuole.

Voglia di pelle da sfiorare con la lingua. Di carne dove affondare le dita. Di fiato da respirare.
Che la caccia cominci.
Urgente. Inesorabile.

18 commenti

Archiviato in Lezioni, Scoperte

Fusi (orari)

Ti posso invitare a cena per quando rientro dal Laos?

– Cena? Laos? Luis, sono le due di notte…

Ma qui a Boston sono le nove di sera

– Sarà, ma io non sono a Boston… e poi che c’entra il Laos?

Vado a tenere un corso all’università.

– Alle due di notte?

No dopo il 10 gennaio. E poi mi mancavi, è iniziato l’anno nuovo e volevo sentirti.

– Alle due di notte? Ma se saranno stati due anni che non ci sentivamo…

Ma a Boston sono le nove di sera…

– E a Kuala Lumpur probabilmente è giorno fatto, ma qui sono le due di notte, cazzarola!

Dormivi?

[memorandum: spegnere il cellulare, anche quello privato, quando si va a letto. Se poi non ci si ricorda di riaccenderlo, pazienza]

4 commenti

Archiviato in Scoperte

Quasi due mesi di vacanze…

… direi che mi invidio da sola! 🙂

E ora il dilemma è: fare o non fare un salto alla mostra del cinema?

6 commenti

Archiviato in Scoperte

Letargo

Saltare nelle pozzanghere.
Girare senza calze.
Impigrirsi e non scrivere
Parlare con le amiche.
Stare alla larga dagli uomini.

Questo è il mio letargo

9 commenti

Archiviato in Scoperte