Archivi tag: sex toys

L’idea

Se ci ripenso non mi ricordo di chi dei due fosse stata l’idea.
Ma era una buona idea.
Talmente buona che non c’è voluto molto ché, senza nemmeno bisogno di dirselo, iniziassero le manovre per metterla in pratica.
E non era certo semplice, visto che motivazioni, modi e metodi ben poco avevano di che conciliarsi.

Non ricordo nemmeno come si sia arrivati alla scelta. Né perché ci si sia arrivati.
Tantomeno ricordo chi sia stato e come si sia spiegato cosa sarebbe successo.

Però ricordo bene il piacere di penetrare quel corpo che tu stavi già penetrando.
Il lento oscillare come le onde di una laguna. E tu immobile, quasi senza respirare.
Il piacere di prendermi e di darti piacere attraverso di lei.

Proprio una buona idea.
Come quella di acquistare uno strap-on.

Annunci

11 commenti

Archiviato in Fabulae

Good vibrations

Lei è una donna bellissima.
Dotata di eleganza naturale e di un cervello invidiabile.

In crisi col marito (almeno) dal giorno che ci siamo conosciute. E son passati quattro anni.

Marito che per Natale arriva con un infiocchettatissimo vibratore iperspaziale.
Rosa fucsia, tutto sbrilluccicoso, con tremilasettecentoventiquattro aggeggi intercambiabili.
Roba che nemmeno i Lego Star Wars. Fantastico.

Nei successivi sei mesi il vibratore resta in letargo, finché, con la fine delle piogge, finalmente fa capolino dalla naftalina.
Era anche ora, dico io.

Dopo di che via, per un ristoratore bagnetto nel lavandino del bagno… ed è proprio lì che lo ripesca la donna delle pulizie (nonché badante del nonno).
Che non fa una piega, ma si limita a salvarlo dalle acque e a sistemare ogni pezzo in ordine crescente su una salvietta di lino finemente ricamata ed elegantemente appoggiata sulla consolle rococò.

Noblesse oblige.

4 commenti

Archiviato in Fabulae

Bon ton

E’ da un paio di giorni che mi arrovello su un problema di savoir vivre.
Che fare dei regali ricevuti? E, nella fattispecie, che fare se il regalo è un sex toy?

Monsignor Della Casa e Donna Letizia non prendevano nemmeno in considerazione relazioni che fossero men che fidanzamenti e tampo regali che non fossero gioielli, quindi inutile cercar nel galateo.

E allora che faccio?

Perché alcuni giochini sarebbero anche divertenti, ma probabilmente sarebbe poco carino usarli con altri da chi li ha regalati. E, al contempo, mica ho voglia di riempirmi la casa di n copie, una per ogni uomo della mia vita.

Si restituiscono? Si danno in testa al malcapitato? Si fa un falò sulla pubblica piazza? Si etichettano per ricordarsi di chi erano? Si mettono in un’unica scatola e si dimenticano?

Un vero dramma… vero?

9 commenti

Archiviato in Fabulae

Shopping

Passare davanti alla vetrina di un sexy shop. Aver tempo da perdere ed entrare per curiosità.
Vederlo lì, in una vetrina scintillante.
Chiedersi cosa si sente ad essere uomini.
Prenderlo e andare alla cassa.

Adesso lo strap-on è nella mia borsa.
Resta solo di trovare qualcuno con cui provarlo.

11 commenti

Archiviato in Scoperte