Archivi tag: università

Adriano

Ci siamo conosciuti il primo giorno di università.
In piedi, che non c’era un posto manco a piangere.

– Ci sediamo sulle scale?

Un sorriso e una scrollata di spalle come risposta.
Amore a prima vista.

Cinema e tennis. Libri e computer.
Minuetti danzati lungo i lunghi corridoi di via Celoria. Le ore passate a studiare in sala laser. O nell’auletta NCFC.
Il corso di russo, che può sempre servire.
La computer grafica al serale, ché tanto non sarebbe mai stata un lavoro.
Notti passate a chiacchierare, fino a finire addormentati a casa di uno dei due.
Complici, fratelli.

Sempre nel cuore. Sempre l’uno per l’altra.

Poi la notizia, imbarazzata, del tuo fidanzamento.
Non sapevi come dirmelo, Adriano.
E allora ti ho tolto io dall’imbarazzo:

– Biondo o moro?

Eravamo al telefono, ma non ho dubbio alcuno sulla faccia che hai fatto.
Ché l’ho sempre saputo, amico mio. Fin da quel primo giorno sulle scale.

Annunci

7 commenti

Archiviato in Fabulae

Cristiano

Ci siamo conosciuti al secondo anno di università e siamo stati buoni amici finché abbiamo preso strade diverse.

Le lezioni di Istituzioni di fisica teorica (Istituzioni, per gli amici) erano alle 8 del mattino, orario impossibile.
Il primo che arrivava teneva il posto per tutti. Non credo di esser mai stata io ad avere questo onore/onere. E neppure Cristiano.
A dirla tutta eravamo sempre gli ultimi due.

Per questo eravamo sempre seduti vicini.
E allora io mi divertivo a sbottonargli la camicia per poi infilarci una mano a solleticargli la pelle.
Così, per vedere la faccia che faceva.

E lui ogni due secondi mi sibilava di smettere.
Ma non ha mai allontanato la mano.
Mai.

2 commenti

Archiviato in Fabulae